La maggior parte dei gioielli che realizzo sono dei pezzi unici per via dei materiali preziosi utilizzati. Iscriviti alla mia newsletter per seguire queste ricerche e scoperte, ma anche per essere aggiornato sulla pubblicazione dei nuovi gioielli. Se vorrai leggermi ti ringrazio già ora. Mara

No Grazie
Gli ordini per Natale sono chiusi, ma...

Non-collezione nuziale

Anelli Poesy

Anelli apparentemente semplici, ma che nascondevano motti e piccole frasi, venivano scambiati già nel Medioevo. Avevano un significato più amplio delle "fedi", e questi esempi di incisioni lo mostrano:


‘A true friends Gift’

‘ As gold is pure, so love is sure’

‘As I prove I wish your love’

‘Be true in Harte’

‘Constancy is a noble vertue’

‘Denial is Death’

‘God above increase our love’

‘Hearts United Lives Contented’

‘I give it the to think on mee’

‘I live in Hope’

‘In loyalty Ile live and dye’

‘Let this present my good intent’

‘My gift is myselfe’

‘Noe recompence but love’ 

‘Remember the giver’

‘True love is endless’

‘United hearts death only parts’

‘When this you se remember me’

‘You have my hart’.

 

Si tratta dei "posy rings", spesso scritti anche "posie", "posey" o "poesy", riferendosi ad un derivato dalla parola "poesia" che indicava un verso breve. Furono popolari in Francia ed Inghilterra fino al XVII secolo. 

Ecco che agli anelli "classici" ho desiderato dare il nome di Anelli Poesy.

In Oro Fairtrade 18k, possono essere di colore giallo vivo o bianco naturale, avere dimensioni (3 mm - 3,5 mm - 4 mm - 6 mm) e finiture diverse.

In Oro Fairtrade 22k, l'unicità di questo materiale ha invocato delle proporzioni diverse. C'è un anello Poesy I da 4 mm e Poesy II da 6 mm.

Inoltre, nel caso di questa antica ricetta, non può esistere finitura che quella umana: il metallo è più soffice, perciò saranno gli oli della pelle e gli accadimenti della vita quotidiana a creare una superficie lucida in modo oggettivamente soggettivo.

Nota: alcune foto sono volutamente in bianco e nero: non è stato possibile realizzare un esemplare in oro di ogni anello, perciò ho pensato di utilizzare un altro materiale per lo scopo e di mostrare una foto senza colori in modo che a voi fosse subito lampante la differenza.

Il punto cruciale è che, la maggior parte delle volte, nessun metallo è sostituibile con un altro: sono proprio le caratteristiche di uno specifico materiale a rendere un gioiello realizzabile così come appare.  

Perché gli anelli Poesy si basano tutti sull'essenzialità di dimensioni e finiture, ho creato il "KIT POESY" per permettere a tutti di scegliere come in mia presenza. 

Anello Nottetempo

è una lunga lunghissima passeggiata di notte quando c'è tepore e puoi stare tutto il tempo con gli occhi al cielo a guardare le stelle e a riflettere sul fatto che quelle luci che vedi  forse arrivano da corpi celesti non più esistenti eppure vivi ed eterni fintanto che li guardi continuamente; una lunga lunghissima passeggiata di quelle che  "ecco, è già giorno" ma tanto sai che quella stella nottetempo ci sarà ancora.

Anche se potrebbe sembrare, Nottetempo  non ha le dimensioni e nemmeno le proporzioni dei Poesy: è bombato quel tanto che basta a far protendere le stelle verso il cielo. La finitura che ha appartiene a lui solo, perché non è lucida e nemmeno opaca: si tratta della lucidatura a mano, quella che si ottiene senza l'ausilio di strumenti elettrici. Questa scelta viene dal desiderio di far lampare di luce le incisioni nell'oro che creano stelle di diamanti.

Anche per questo anello ho cominciato creando la variante più piccola possibile: i diamanti CanadaMark misurano giusto un millimetro.

Nottetempo potrò realizzarlo in Oro Fairtrade 18k, bianco naturale o giallo vivo, con più diamanti-stelle e anche con maggiori proporzioni. 

Anello Tesoro

Al British Museum c'è una parete dedicata a maestosi monili utilizzati come moneta. Si tratta di anelli che sembrano estremamente contemporanei, perché lineari e imponenti. Di quella parete non possiedo alcun appunto fotografico, pur tuttavia ho riflettuto su quegli anelli.

A interessarmi è la dialettica tra antico e contemporaneo che istituiscono.
Se da una parte la loro forma li colloca fuori dal tempo, potendo essere loro - ai miei occhi - opera di uomo ancora vivo, il loro materiale abbondante, ricco e prezioso li rende recalcitranti a questa operazione di collocamento, in quanto nella gioielleria contemporanea si esplora spesso un concetto di preziosità altro da quello intrinseco alla materia. 

L'anello Tesoro è dunque maestosamente in Oro Fairtrade 22k.

 

Anello Proust

nasce dal ricordo del bordino dei tovagliolini di carta leggera che accompagnavano i cannoli alla crema della pasticceria Natale in via Firenze. 

Desideravo solo ripetere quel motivo, ma ho finito per creare un proprio un tovagliolino di oro bianco che culla un anello in oro giallo.

Ho poi incastonato dei piccoli diamanti per ghiribizzo, ma Proust è bello anche senza.

Proust potrò realizzarlo in Oro Fairtrade 18k, bianco naturale o giallo vivo, con o senza diamanti e anche con maggiori proporzioni. 

 

Anello Dorico

Nato nel 2016, con la ricetta antica di oro 22k credo di essere riuscita a farlo esprimere meglio. 

Le proporzioni sono leggermente diverse, ma l'altezza sfacciata resta la stessa...fintanto che non lo si gira: allora scende e risale.

 

Anello Vite

Contavo passi leggeri.

Vite prende ispirazione dai viticci che, nascosti in fra i pampini, s'intrecciano con dedizione e guai - guai - a provare a modificarne i riccioli: vana impresa. 

Ha una finitura un po' lucida tutta sua. 

Può essere realizzato in Oro Fairtrade di 18k di colore giallo vivo o bianco naturale.

Il lavoro non è concluso - quando potrebbe? - e molte saranno ancora le aggiunte alla Non-collezione nuziale, ma arriveranno naturalmente quando saranno pronte.